Ho Raccolto Un Fiore Nero di Luca Santilli, nella mente dell’autore in una notte di Dicembre, quando i primi fiocchi di neve scendevano a cristallizzare i ricordi, l’ispirazione poetica balenò dal passato. Un tempo che a primo colpo sembrerebbe non appartenere all’autore e ai lettori , ma dalla forza delle sue parole si viene catapultati nel 1300 in un colpo di scena dietro l’altro.
All’inizio le nebbie avvolgono le parole del giovane poeta poi pian piano le immagini affiorano e due anime lontane si presentano distinte isole in tempesta, due amanti che fino all’ultimo respiro si batteranno per il loro amore.
Inizia in quella notte di Dicembre lo scambio epistolare più magico che si fosse mai letto, nell’inconscio dello scrittore le vicende narrate vengono trasformate in poesie, legandosi egli stesso ai due protagonisti. Ci troviamo in una terra in piena trasformazione, economica, sociale,ma in cui la magia della natura è ancora visibile agli occhi di molti esseri.
L’autore affascinato dai luoghi in cui è vissuto durante il periodo universitario, colloca i personaggi in un bosco antico tra Monteriggioni e San Gimignano dove Nimue la fanciulla chiamata Strega, piange sulla tomba di Euriel il suo amato, ormai morto per sempre. È in quel dolore più atroce che avvengono i miracoli, ogni giorno una preghiera, ogni istante un pensiero, ogni notte un incantesimo per riavere indietro Euriel, cosi Nimue trascorreva i giorni, respirava dell’assenza del suo amato dirigendosi verso Firenze, sfuggendo alla peste e alle guerre.
E cosi nella fede più totale si svela la speranza, Euriel ormai relegato nel Limbo in attesa di essere indirizzato all’inferno o al purgatorio, in uno stato di non tempo, di sospensione dell’essere, viene attratto dalla bellezza di un lontano ricordo apparso nel limbo come per magia, lo ammira, lo ama ed inizia a ricordare di Nimue.
Ecco la forza della parole, lo sdoppiare l’anima dell’autore in due esseri Nimue ed Euriel ha dato origine ad uno dei più misteriosi epistolari mai scritti.
Uno scambio di poesie, energie, lacrime e desideri tra i due amanti, superando il vincolo sacro della morte che fa calare il silenzio, qui la morte è sconfitta dalla potenza dell’amore più bello, quello umano.
Autore : Luca Santilli
Genere :  Romanzo
Editore :  Rupe Mutevole Edizioni
Codice :  9788865914175
Pubblicazione  2014
 Pagine 125

 

Disponibile su

website

 Social

Facebook-logo-png-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *