Io ho tantissimi amici maschi, e il sesso non c’entra per niente.
Non è così.
Sì, invece.
No, invece.
Sì, invece!
Tu credi che sia così.
Stai dicendo che io ci vado a letto senza accorgermene?
No: sto dicendo che loro vogliono venire a letto con te. […] E come lo sai?
Perché nessun uomo può essere amico di una donna che trova attraente: vuole sempre portarsela a letto.
Allora stai dicendo che un uomo riesce a essere amico solo di una donna che non è attraente…
No, di norma vuole farsi anche quella.

(dialogo tra Sally Albright (Meg Ryan) e Harry Burns (Billy Crystal) in “Harry ti presento Sally”)

Non lascia adito ad alternativa alcuna, la conversazione fra i due simpaticissimi personaggi di uno dei film brillanti che preferisco e che, lo avrete letto – spero, anche visto… – altro non è che “Harry ti presento Sally”. E’ così che la pensa il protagonista maschile ed è così che la penso anch’io. Non esiste l’amicizia tra un uomo e una donna, a meno che uno dei due sia omosessuale oppure e credo capiti più spesso di quanto si creda, sia quello innamorato dei due che, accortosi di non avere speranze di essere contraccambiato, si arrende all’idea di poter comunque mantenere il rapporto e soffre in silenzio, accontentandosi di ciò che definirà come amicizia ma tale non è.

Chi mi conosce bene sa perfettamente che non sono solita prendere posizioni assolute, in quanto sono del parere che non esistano solo il bianco e il nero ma anche moltissime sfumature che fanno spesso la differenza… sull’argomento di cui scrivo oggi, però, la mia è una convinzione totale. Non esiste la possibilità che due persone appartenenti a sessi opposti non cadano, prima o poi, in tentazione… prova ne è che capita e non di rado che sia da grandi cosiddette amicizie che nascono grandi amori! Significa che se non da subito, nel corso della relazione, uno dei due cadrà vittima del fascino dell’altro e che non potrà fingere di non esserne attratto, tramutando il rapporto in qualcosa che non può essere considerata amicizia.

Ci sono passata… un uomo e una donna vivono rapporti falsati. Non si tratta di vere e profonde amicizie, semmai di simpatie, di amori non confessati, taciuti per i più svariati motivi… di un percorso seminato di speranze coltivate, destinato a terminare quando andassero a buon fine o viceversa oppure a durare per il timore di perdersi definitivamente.

Se qualcuno chiedesse il mio parere in merito, insomma, saprei perfettamente sbilanciarmi addirittura in un consiglio, sebbene non sia mia abitudine darne… direi e mi è già capitato di farlo, di non credere che sia possibile che un uomo e una donna vivano una lunga e sincera amicizia e quindi, di non investirci troppo in sentimenti.

Lo cantava anche Alice, in una delle canzoni che ho molto amato, in un lontano passato…

Amarmi è troppo difficile hai paura di deludermi invece è molto più semplice l’emozione di un momento amarmi è difficile hai paura di pentirtene invece è molto semplice un’amica che è nel tempo.” “Amarmi è troppo difficile hai paura di deludermi è stata solo un’idea…”.

Rossana Lozzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *