Mi chiamo Maria Clausi. Sono nata nel 1971 a Nocera Terinese: un paesino in provincia di Catanzaro situato sulla costa tirrenica, dove ho vissuto sino al 2003. Nel 1998 ho conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro. Nel 2001 ho conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato presso la Corte di Appello di Catanzaro; professione che ho esercitato per un periodo limitatissimo. Nel 2003 mi sono sposata e mi sono trasferita a Borgia: anche esso un paesino in provincia di Catanzaro, situato sulla costa ionica, dove vivo attualmente. Nel 2006 ho conseguito il diploma di specializzazione per le professioni legali presso l’Università degli Studi di Catanzaro. Dal giugno 2004 svolgo la funzione di giudice onorario presso la Sezione Penale del Tribunale Ordinario di Catanzaro. Nel 2011 ho pubblicato il romanzo intitolato “I perdenti”, in formato cartaceo, a cura della casa editrice Edizioni La Gru. Nel 2014 ho pubblicato il romanzo intitolato “L’escluso”, informato ebook, a cura della casa editrice Lettere Animate Editore; nell’aprile del 2018 lo ho ripubblicato con la casa editrice Cavinato International anche in versione cartacea. Nell’aprile 2014 ho scritto un articolo sui “Vattienti”, un rito che si svolge ogni anno a Nocera Terinese, pubblicato dalla rivista letteraria internazionale “Leconte – Storie”. Ho realizzato il racconto intitolato “Gli emigrati” che è stato inserito all’interno dell’antologia “Galaxia”, pubblicata a cura di Lettere Animate Editore. Ho scritto un terzo romanzo intitolato “Amelia”, con il quale mi sono classificata al secondo posto del premio letterario “Nanà- Nuovi scrittori per l’Europa” edizione 2015-2016, indetto da Avagliano Editore. La mia più grande passione è la lettura. Leggo in particolare romanzi di letteratura, opere di psicoanalisi, testi religiosi e opere di filosofia. Il mio scrittore preferito è Fëdor Dostoevskij. Tra gli scrittori italiani amo in particolare Alberto Moravia, Giovanni Verga, Luigi Pirandello e Italo Svevo. Le opere lette ultimamente sono le seguenti: “Gli indifferenti” di Moravia; “La conoscenza di Dio” di Tommaso d’Aquino; “Scienza e religione” di Russell; “I malavoglia” di Giovanni Verga, “Il giocatore” di Dostoevskij; “Mastro Don Gesualdo” di Giovanni Verga; “Papa Goriot” di Balzac; “La vita oltre la vita” di Moody; “Il processo” di Franz Kafka, nonché altre opere di autori meno conosciuti. Ho collaborato con la rivista “The Infotainment; collaboro con la rivista “Bullismo online” curata dal dott. Ivan Ferrero, con la rivista giuridica “Giuridica.net” e con la rivista internazionale di cultura “Le Muse”. Ho scritto un articolo sul principio di uguaglianza pubblicato sulla rivista online “Prospektiva” curata dall’editore Giannasi. Ho redatto una proposta di legge sul fenomeno dello stalking nel vicinato e sto cercando di portare questo fenomeno sociale all’attenzione della politica. Sono stata relatrice nei seguenti convegni: convegno sullo stalking, svoltosi nel novembre 2017 a Soverato, organizzato dall’Ordine di San Lazzaro; convegno sul bullismo svoltosi nel dicembre 2017 presso il Tribunale di Lamezia Terme; convegno sullo stalking nel vicinato svoltosi a Soverato nel marzo 2018; convegno sul bullismo svoltosi a Siderno presso l’Istituto Marconi nell’agosto 2018.

I libri di Maria Clausi:

Amelia di Maria Clausi

Amelia di Maria Clausi

Amelia di Maria Clausi .Il romanzo ha come protagonista Amelia: una ragazza che vive in una città della Calabria. Amelia è una persona profondamente insicura, priva di autostima, perseguitata da un complesso di inadeguatezza e di inferiorità. È bistrattata dalla famiglia ed è sempre messa a confronto con la sorella maggiore, Isabella, che è la […]

0 comments

Contatta Maria Clausi

Email Chat social-facebook-box-blue-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *