Maria Elisa Muglia, laureatasi in lingua Spagnola e successivamente in Filosofia, pubblica il suo primo libro “Pensieri in libertà” durante il periodo universitario, nel 1991.Successivamente si dedica quasi esclusivamente alla scrittura teatrale. Si avvicina al teatro formandosi alla scuola Teates di Michele Perriera dalla quale acquista oltre alla formazione di base come regista anche il rigore etico rispetto al lavoro teatrale.

Dopo alcuni esperimenti teatrali fonda nel 1996 l’associazione culturale Movimento Forza 9 per il Teatro di cui è Direttore Artistico ed intraprende un percorso di ricerca di uno stile proprio che preveda la contaminazione dei generi artistici.

Partecipa ad importanti rassegne e festival teatrali nazionali ed internazionali e nel 1997 fonda la Cooperativa Poseidon con la quale si assume l’onere di ristrutturare il Piccolo Teatro di Palermo restituendolo alla città.

Nel 1998 inaugura il Nuovo Piccolo Teatro di Palermo e ne tiene la Direzione Artistica fino al gennaio 2000.

Contestualmente continua il proprio percorso artistico avvicinandosi alle teorie di Richard Schechner del Performance text e venendo a contatto con il Wooster Group di New York dal quale assorbe l’idea della Compagnia Teatrale come gruppo performativo.

Mette in scena diversi lavori teatrali , sia riadattamenti di autori del novecento, sia testi inediti di drammaturgia contemporanea propri e di giovani autori.

Intraprende una ricerca sulla drammaturgia di movimento che vede la messa in scena dello spettacolo “Amore e Follia” nel 2007

Vince il premio dell’Arci “Una lettera d’odio e di protesta” e pubblica alcuni articoli sulla testata on line Infocity. Nel 2006 dà vita alla scuola di scrittura creativa “Carta e Penna” e successivamente nascono il manuale di scrittura creativa “Carta e Penna” (pubblicato nel 2014 da Montecovello con un ampliamento tecnico a cura dell’Ufficio Studi della casa editrice) e il secondo volume di “Pensieri in libertà” che vede la collaborazione con la fotografa italo-tedesca Mimma Pinsino-Egger. Nel 2014 le viene assegnato il premio internazionale Artetremila per il Teatro. Sempre nel 2014 inizia la collaborazione con la casa editrice Montecovello come editor e pubblica la raccolta di poesie “La bella la noia e il padreterno”. Sempre per la casa editrice Montecovello è coordinatore redazionale della rivista di Filosofia “Calliope” e ha curato la presentazione di “I Giganti della Montagna” della collezione Pirandello. In commissione di diversi concorsi letterari, ha curato alcuni testi della collezione classici e biografie di autori per la collezione Libreria Internazionale sempre per la stessa casa editrice. Lavora come ghostwriter per saggistica e romanzi e freelance per editing e coaching per autori conosciuti ed emergenti.

Collabora con la redazione de ” IL Libro” in qualità di Editor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *