Storie di Borganza è uno “strano” progetto editoriale nato nel 2011 con l’intenzione di trovare una forma di distribuzione alternativa alle case editrici tradizionali, offrendo gratuitamente ai lettori gli undici racconti che avevo fino ad allora scritto.

Racconti che narrano di come scorreva la vita nei paesi della provincia italiana negli anni 60 e 70 del secolo scorso. Nostalgia ed ironia.

Un’altra particolarità è quella che gli undici racconti sono diventati 22 e tutti i lettori hanno ricevuto quelli nuovi man mano che sono stati prodotti e non è finita, ne stanno arrivando altri (almeno 3), poi assoluta libertà: ogni lettore è libero di inoltrare i racconti a chiunque abbia piacere di riceverli e, il giro, è diventato davvero grosso.

Ma il sogno non si è fermato ai racconti; da 9 di questi è nato uno spettacolo teatrale che sta circuitando nei teatri e nelle piazze, poi una canzone … poi chissà.

Storie di Borganza di Max Mao

Audio Lettura di ” Storie di Borganza ” di Max Mao

Ascolta un Brano tratto dai racconti gratuiti ” Storie di Borganza ” di Max Mao   Torna alla scheda Libro Vuoi far realizzare la lettura di un brano tratto dal tuo libro?  

0 comments

Autore : Max Mao
Genere : Narrativa
Editore : Autoprodotto
Formato: E-Book
Data Pubblicazione : 2011
 Distribuzione Condivisa (1)

 

Disponibile su: 

 Via E.mail : storiediborganza@gmail.com

1. Per distribuzione condivisa si intende la condivisione elettronica dei racconti completamente gratuita. Ogni lettore potrà inviarlo a chi vuole

Trailer di Storie di Borganza di Max Mao

One thought on “Storie di Borganza di Max Mao

  1. Sono davvero felice dello spazio concessomi nel blog. I ventidue racconti di Storie di Borganza sono a disposizione di chiunque abbia piacere di leggerli. Basta richiederli via mail a storiediborganza@gmail.com e “in men che non si dica” saranno vostri senza costo alcuno. Solo per il piacere della lettura.
    A presto, Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *