” Vorrei che la vita fosse solo un brutto sogno ” di Claudio Pocci , Roberto S. Emblema della dignità, della saggezza, della forza di fronteggiare ogni situazione, della capacità di rialzarsi sempre e comunque.

Nel corso della vita affronta molte dure prove ed esperienze a dir poco drammatiche e dolorose. Dall’abbandono del padre alle difficoltà economiche … passando per licenziamenti, disoccupazione, ingiustizie sociali, abusi, soprusi, prevaricazioni, un doloroso e disagevole trasferimento dal Sud al Nord Italia e l’orribile malattia della madre.
Tutto gli cade sulla testa a raffica fin dalla giovane età, con una sistematicità e crudeltà tali da indurlo a credere (molte volte, troppe volte) che il fato o il destino siano accaniti contro di lui.

Quasi la sua vita sembra un brutto sogno. Un incubo.
Prima scolpito e poi assopito dal tempo. Quell’inesorabile tempo che scorre, passa e (per fortuna) tutto porta via con sé, lasciando segni, cicatrici e profonde ferite nel cuore.
Ma anche SPERANZA.

Il libro non è la descrizione di un sogno, né quella di un incubo.
È il diario di un’esperienza. Intrecciata ad altre esperienze.
È il diario di una vita. Non ordinaria, eccezionale, vera!

Un racconto attuale, sobrio, scorrevole, di agevole lettura.
In cui ciascuno può rispecchiarsi, rivivendo attraverso l’odissea di Roberto l’eventuale propria disavventura, spiacevole esperienza, avversità o brutale fatalità. Ma anche squarci della propria tenacia, ostinazione, del proprio coraggio, della propria forza, rivalsa, conquista, vittoria.

Il Disagio Sociale, la Disoccupazione, la Crisi Economica, il Dolore, l’Ansia, la Paura, il Destino, la Malattia, le Difficoltà di un Trasferimento, i Rapporti nella Famiglia, le Attuali Differenze tra Nord e Sud Italia, l’Orrore, la Spiritualità, i Paradossi della Società, la mancanza di Meritocrazia, l’Amore, la Forza d’Animo, la Speranza, la Guarigione, la Vita nella sua Bellezza e Complessità, la Rivincita, il Valore, l’Audacia, il Coraggio … queste sono le tematiche che caratterizzano “VORREI CHE LA VITA FOSSE SOLO UN BRUTTO SOGNO”.

Un libro che rapisce … emoziona … intrattiene … e spinge il lettore a riflettere.
” (…) solo crudeli lampi fatti di immagini e pensieri ricordano con violenza il drammatico stato della mia esistenza. ”
***
” Il mio spirito, la mia esistenza, il mio destino …
Tutto è in una fase di tremendo stallo, fermo qui, nell’immutato tragico scenario della totale non realizzazione. ”
***
” Eccezionalmente vivido per essere un sogno,
……. Eccessivamente atroce per essere un incubo,
………….. Era solo la mia vita! ”
(Roberto S.)

Autore : Claudio Pocci
Genere : Drammatico
Editore :
Codice EAN:
Pubblicazione  2015
 Pagine  430

 

Disponibile su

amazon_it

 Social

Facebook-logo-png-2 Twitter_bird_icon Pinterest logoyoutube social-facebook-box-blue-icon

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *